🏁 Il 2023 rappresenta un anno di svolta nella questione rimborso per medici ex-specializzandi del periodo 78-2006. Se sei un medico specializzato tra questi anni, questo articolo potrebbe interessarti profondamente.

Più che di passi in avanti possiamo parlare di pietra miliare nell’annosa questione della giusta remunerazione dei medici ex-specializzandi. Infatti con l’approvazione all’unanimità dalla Camera dei Deputati dell’Ordine del Giorno, presentato dall’onorevole Nazario Pagano nella seduta del 2 Agosto “Il diritto dei medici ex specializzandi 78-2006 esce ulteriormente rafforzato in Parlamento”. ⚕️

Di seguito una breve intervista:

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Attraverso questa disposizione, adottata nel contesto del Decreto-Legge sulle Infrazioni, il Governo ha ufficialmente assunto un impegno nei confronti di un vasto numero di medici, ai quali era stato precedentemente negato un adeguato riconoscimento economico durante il periodo di formazione specialistica, in palese violazione delle direttive emanate dall’Unione Europea in materia.

🇪🇺 Nel corso del suo discorso, il principale promotore del provvedimento, Pagano, ha richiamato l’attenzione sulla recente sentenza della Corte di Giustizia Europea, la quale ha espresso un giudizio favorevole a favore dei professionisti del settore sanitario coinvolti in questa lunga controversia.

Inoltre, ha enfatizzato che l’approvazione dell’Ordine del Giorno rappresenta l’impegno del Governo a estendere l’assegnazione delle borse di studio a tutti i medici iscritti ai programmi di specializzazione medica, dando così seguito alla decisione della Corte di Giustizia Europea.

È stato sottolineato che coloro che si sono specializzati negli anni passati sono stati retribuiti in modo inadeguato rispetto a coloro che hanno intrapreso lo stesso percorso in un secondo momento e, pertanto, ora è giunto il momento di ripristinare la giustizia per tali individui.

Prolegal continuerà quindi a difendere il diritto di tutti i Medici, ed, entro metà Settembre, saranno depositati 2 nuovi ricorsi. Ribadendo quanto sia determinante avere un ricorso in essere anche per poter beneficiare dei risarcimenti in caso di conversione del Ddl in Legge.

Non perdere l’occasione di richiedere il giusto risarcimento per i tuoi anni di specializzazione!